Pubblicato il

“Espropriazioni” di Barbara Buoso candidato al Premio Latisana 2024!

“Espropriazioni”, raccolta di racconti di Barbara Buoso, é candidato al Premio Latisana per il Nord -Est 2024!

Dalla pagina FB del Premio: “Una serie di racconti, tante vite e destini diversi che si incrociano, con un unico fil rouge: il sentimento di incomprensione e non appartenenza condiviso dai protagonisti, uomini e donne che cercano, in un modo o nell’altro, di affermare il proprio posto nel mondo.
“Espropriazioni”, Barbara Buoso, candidata al Premio Latisana per il Nord – Est 2024”

Il libro é disponibile nel nostro catalogo, e potete acquistarlo qui

Pubblicato il

Nuovo titolo: Una scelta di Serena Scarel

Ed ecco il secondo titolo di marzo, una nuova uscita imperdibile!

Siamo orgogliose di presentarvi Una scelta, il romanzo di debutto di Serena Scarel.

L’opera si snoda a Trieste mettendo in scena una storia privata. Un paesaggio che assume connotati da sfondo e da coprotagonista della vicenda per la sua bellezza e per la storia culturale e la memoria che suggerisce. In un ambiente dalle tinte forti e suggestive come un’opera poetica ottocentesca, una donna racconta il lento scivolamento nella depressione. Un evento ineludibile e arcano, che ha origini remote e indecifrabili, e che non riesce a essere fermato né dall’amore del marito, né dalla sincera amicizia di una compagna di università e di vita, né dalla passione profonda verso la scrittura e l’attività di traduzione che svolge da anni.

Un conflitto sottile che nasce nell’anima e dentro l’anima ingarbuglia e sottrae gli spiriti vitali. Qualcosa di “molto triestino”, tenendo conto di quelle storie personali intricate dalla nevrosi che hanno attraversato tante vicende di vita della città nel recente passato. E di cui ancora oggi si leggono i segni, anche se i riferimenti primi che riguardano i protagonisti potrebbero portare altrove.

Potete trovare il nuovo titolo nella collana La rosa dei venti: https://www.vaneditrice.it/catalogo/la-rosa-dei-venti/una-scelta/.

Il romanzo verrà presentato a Udine il 24 marzo.

Veniteci a trovare!

Pubblicato il

Nuovo titolo: Bestie. Femminile animale

Ecco che marzo inizia nei migliore dei modi, ovvero con l’uscita di un nuovo titolo!

Ecco in prima visione Bestie. Femminile animale.  Si tratta di una raccolta antologica (illustrata da due autrici del volume) di poesie di cinque poetesse
italiane contemporanee, nata dalla stretta collaborazione tra le diverse autrici e la prefatrice.

Contraddice e supera la tradizionale contrapposizione tra esseri umani e animali (in particolare selvatici) pensati come divisi e incomunicanti tra loro. Il percorso sviluppa rapporti e contiguità tra umani e non umani, senza ricorrere a stereotipi contaminati dal sessismo o da suddivisioni segnate
da una presupposta superiorità, indagando la relazione femminile dei ruoli con uno sguardo antispecista. Le poete hanno realizzato un progetto corale, originale e creativo, calandosi nelle profondità della comune sostanza vitale, e catturando elementi memorabili e sensibili propri di ogni
bestia descritta.

Il percorso si sviluppa come un rito alchemico che rimanda a un sentire comune originario e trae spunto dalla profonda riconsiderazioni delle ragioni della vita stessa, colta nella sua animalità, quindi nei corpi viventi, capaci di sentire e trasmettere l’anima animale di forza e dolore radicali.

Scritto da Valeria Bianchi Mian, Martina Campi, Ksenja Laginja, Teodora Mastrototaro e Silvia Rosa (con la prefazione di Alexandra Zambà) potete trovare il nuovo titolo nella collana Poiein: https://www.vaneditrice.it/catalogo/poiein/bestie-femminile-animale/.

La raccolta verrà presentata durante la rassegna Esplorazioni di Feminism 6 il 4 marzo alle ore 15.

Veniteci a trovare!

Pubblicato il

Nuovo titolo: Guarire mondi in crisi, saggi di Melita Richter

Pochi giorni fa, il 17 gennaio, la nostra indimenticata e indimenticabile compagna di viaggio, Melita Richter Malabotta avrebbe compiuto 76 anni. Melita fa parte della vita bella di molte di noi e ci ha lasciato un patrimonio inestimabile di affetto, conoscenza, freschezza, punti di vista straordinari e… allegria.

É quindi con grande emozione che il 2 febbraio presenteremo il testo Guarire mondi in crisi con i suoi saggi postumi, curati da Marija Mitrović e Sanja Roić, che inaugurerà la nuova collana di Vita Activa Nuova, intitolata Terzo paesaggio, diretta dalla nostra socia Sergia Adamo.

Nel corso della sua vita e dei suoi studi Melita Richter ha creato importanti collegamenti soprattutto tra l’area dei Balcani occidentali e quella italiana. Il suo sguardo critico aveva indagato anche uno spazio geografico molto più vasto, europeo e mondiale: ovunque avesse viaggiato riusciva a elaborare una parte delle realtà vissute e osservate e traporle nella propria scrittura.
Scrive: «…avrei potuto afferrare meglio la natura dello sconfinare se lo avessi avvicinato da una sfera meramente teorica al vissuto personale». Con questo metodo di analisi Richter ha interrogato le persone, i luoghi, gli eventi critici che accadono. Anche se scritti alcuni anni fa, e raccolti qui per la prima volta, i saggi sono estremamente attuali: da guerra a guerra, da crisi a crisi ci parlano del mondo contemporaneo e avanzano proposte di procedimenti terapeutici nell’ambito delle scienze sociali e umanistiche.

Potete ordinarlo sul nostro sito: https://www.vaneditrice.it/catalogo/terzo-paesaggio/mondi-in-crisi/.

A seguire vedranno la luce tre suggestivi Romanzi:

  • Una scelta, autrice Serena Scarel,
  • Al centro della corsa, autrice Anna Correale,
  • Un giorno, autrice Monica Sarsini, con postfazione di Roberta Mazzanti

ed un libro sorprendente di Poesia:

  • Bestie. Femminile animale, a cura di Alexandra Zambà.
Pubblicato il

I nostri sinceri auguri di Natale!

“Il fatto che l’uomo sia capace di azione significa che da lui ci si può attendere l’inatteso, che è in grado di compiere ciò che è infinitamente improbabile.”

Hannah Arendt

Care socie e amiche, cari soci e amici,

ed eccoci di nuovo ad un passo da un nuovo giro di giostra. Siamo felicissime di aver condiviso con voi un anno di eventi, libri, ricordi, serate ed esperienze di questo nostro splendido viaggio. E pensare che l’avventura di Vita Activa Nuova Aps è iniziata poco più di un anno fa!

Rivedendo gli eventi passati e ciò che abbiamo portato a termine, possiamo dire che non ci siamo risparmiate/i!
Per questo vogliamo ringraziarvi per il sostegno costante che ci riservate, in presenza e a distanza, partecipando alle nostre attività in regione e lungo la penisola, seguendo con curiosità e interesse le nostre proposte editoriali, ma anche le attività sociali che mettiamo in cantiere…
Insomma, siete la nostra migliore motivazione!

Un grazie speciale alle persone che non hanno esitato a collaborare volontariamente, mettendo a disposizione i loro talenti e le loro competenze. Un grazie anche alle molte realtà che abbiamo incontrato e che hanno espresso il desiderio di fare rete con noi, anche pensando a progetti futuri da portare avanti assieme. Ne siamo davvero onorate!

A tutti e a tutte inviamo quindi i nostri migliori AUGURI per un sereno dicembre ricco di affetti e di sorrisi, con l’auspicio che il 2023 veda la realizzazione di concrete azioni di pace, di interventi efficaci per la salvaguardia del pianeta, di rispetto dei diritti civili delle persone e di riduzione delle terribili diseguaglianze in atto.

Noi di VAN coglieremo ogni occasione per ribadire e divulgare questi principi, attraverso le diverse attività che metteremo in campo per dare un senso positivo al nostro cammino insieme, all’insegna della solidarietà, del benessere collettivo, della condivisione e della bellezza, fonte di ispirazione e nutrimento.

L’agenda VAN per il 2023 è già bella fitta e l’augurio per l’anno alle porte è di procedere nel percorso tracciato, che ci veda ancora assieme, con energia, salute e determinazione.

Che questo mese possa far avverare i vostri desideri e quelli dei vostri cari.

Noi rimarremo qui, fedeli alla nostra missione e pronte a dare il massimo per divulgare le voci delle nostre autrici e autori.

Vi ringraziamo per essere qui, con noi. Ad ogni nostro passo…
Grazie di cuore!

Il Consiglio Direttivo VAN
Gabriella Taddeo, Martina Fullone Canarutto, Gabriella Musetti, Nuccia Ristagno, Fabiana Martini,  Alexandra Zambà, Federica Scrimin.

Pubblicato il

VAN editrice a Francoforte (dal 19 al 23 ottobre)

Non ci fermiamo mai e continuiamo a girare l’Europa!
Dopo la fiera Mesto knjige di Nova Gorica (SI), Vita Activa Nuova (VAN) editrice vola alla Buchmesse di Francoforte (DE), dal 19 al 23 ottobre.

Oltre agli eventi e presentazioni in giro per l’Italia, potrete quindi trovare i libri a marchio VAN editrice a Francoforte. Siamo felici di poter partecipare a un’edizione speciale, un punto di incontro e di scambio dal respiro internazionale per idee, associazioni, editori. Per questo siamo orgogliose di poter dire e annunciare, di essere una delle due uniche case editrici di Trieste presenti a questa fiera, insieme alla ZTT Editoriale Stampa Triestina allo stand di ADEI, Associazione degli Editori indipendenti italiani.

Potete trovarci anche nel  Catalogo online degli editori ADEI della fiera:

👉 www.associazioneadei.it/frankfurter-buchmesse-catalogue-2022/

I LIBRI PRESENTATI

Quali libri abbiamo portato? La nostra scelta è ricaduta su:
Confine donna. Poesie e storie di emigrazione  a cura di Silvia Rosa. Si tratta di un’antologia che raccoglie e approfondisce alcune interviste sul tema della migrazione e dei confini geografici, linguistici, emozionali, fatte a poete straniere che vivono o hanno vissuto in Italia e hanno scelto di scrivere poesia in italiano.  Con disegni di Valeria Bianchi Mian.
e
Una genealogia ritrovata. La moglie, la figlia e la nipote di Tolstoj si raccontano, di Marta Albertini. L’autrice, pronipote di Tolstoj, ricostruisce in questo libro le figure della bisnonna Sof’ja Andreevna, della nonna Tat’jana L’vovna Tolstaja e della madre Tat’jana Michajlovna Suchotina, nipote prediletta del grande scrittore, andata sposa a Leonardo Albertini, figlio di Luigi Albertini, fondatore e direttore del Corriere della Sera. Il volume è corredato da un ricco album fotografico di immagini relative alla famiglia Tolstoj.

Un traguardo importante per la nostra casa editrice che dimostra quanto la passione e l’impegno portano lontano, superando confini reali e immaginari.  Non vediamo l’ora di scoprire e iniziare nuove avventure!

Pubblicato il

La pronipote di Tolstoj e la storia di famiglia…

Mercoledì 28 settembre alle 20:30 in Sala Luttazzi a Trieste presentiamo il libro in cui la moglie, la figlia e la nipote di Tolstoj si raccontano. Sarà presente l’autrice, Marta Albertini, pronipote del grande scrittore russo e nipote di Luigi Albertini, fondatore e direttore del Corriere della Sera.

LE PAROLE DELL’AUTRICE

«Mia nonna, la seconda figlia di Leone Tolstoj, si chiamava Tat’jana L’vovna Tolstoj. Mia madre, che era figlia unica, aveva lo stesso nome e si chiamava Tat’jana Michajlovna Suchotin. Ho trascorso a Roma, accanto a loro, la mia infanzia e la mia adolescenza, sapendo poco o nulla della nostra famiglia. Entrambe, infatti, avevano scelto inconsciamente — o forse no — di stendere un velo sul passato, dato che era probabilmente troppo il peso dei ricordi.»

IL LIBRO

Il libro in cui Marta Albertini, pronipote di Lev Tolstoj, nella sua “Una genealogia ritrovata.” ricostruisce le figure della bisnonna Sof’ja Andreevna, della nonna Tat’jana L’vovna Tolstaja e della madre Tat’jana Michajlovna Suchotina, nipote prediletta del grande scrittore, sposatasi con Leonardo Albertini, figlio di Luigi, fondatore e direttore del Corriere della Sera, è molto più dell’affresco di una storia familiare: non solo fa rivivere una genealogia femminile a lungo ignorata attraverso le parole delle stesse protagoniste, ma dà voce a molte altre figure della famiglia e illumina di una luce particolare e inedita lo stesso Tolstoj.
Inoltre, con un linguaggio coinvolgente e acuto, che risente positivamente della partecipazione emotiva dell’autrice, e grazie a un ricco album fotografico, si addentra nella tormentata storia della rivoluzione russa, così strettamente intrecciata al pensiero e alla vita di Tolstoj e alla diaspora della famiglia, e ce la mostra negli aspetti più quotidiani, nascosti e minuti, quelli che toccano e complicano la vita delle persone comuni.

L’EVENTO

Mercoledì 28 settembre, alle ore 20.30, in Sala Luttazzi (Magazzino 26, Porto Vecchio), l’autrice Marta Albertini, pronipote di Tolstoj, e la curatrice e traduttrice Laura Ricci dialogheranno tra loro; Alexsander Ipavec alla fisarmonica proporrà degli stacchi musicali, mentre Sara Alzetta e Paolo Massaria leggeranno alcuni passi dell’opera edita dalla casa editrice Vita Activa Nuova.

L’evento a ingresso libero è organizzato in collaborazione con il Lions Club Trieste Host all’interno della rassegna “Una luce sempre accesa” promossa e organizzata dal Comune di Trieste.

bonus veren siteler
deneme bonusu veren siteler
casino siteleri
deneme bonusu
deneme bonusu veren siteler

Pubblicato il

Le vincitrici del concorso “Il mio paese è la notte”

Siamo felici di annunciare le vincitrici!

Vita Activa Nuova (VAN) editrice non pubblica solo libri, ma cerchiamo di collaborare a vari progetti e concorsi letterari per promuovere la scrittura in generale, ma anche le donne in particolare. Per questo abbiamo collaborato volentieri a questo concorso.

Quindi, senza ulteriore indugio, annuciamo che si è concluso il concorso indetto in collaborazione con la Lìbrati – Libreria delle donne di Padova il VII concorso letterario di racconti rivolto a tutte le donne che amano scrivere. La giuria composta da Barbara Buoso, Rossana Campo, Saveria Chemotti, Laura Liberale e Gabriella Musetti, ha scelto i seguenti racconti vincitori e le seguenti vincitrici:

Continua a leggere Le vincitrici del concorso “Il mio paese è la notte”